Shaolin Kung Fu & Qi Gong

Il Tempio Shaolin

Il tempio di Shaolin dista 70 km a sud-ovest da Zhengzhan, capoluogo della provincia dell'Henan in Cina, ed è luogo d'origine del Chan (Zen), scuola principale del Buddismo cinese e dello Shaolinquan, la più famosa delle arti marziali cinesi. Situato ai piedi del monte Songshan con dietro il picco Wuru e di fronte il monte Shaoshi, è completamente riparato dalle foreste con all'interno antichi piani che si elevano fino al cielo.

Fu costruito nel XIX anno dell'imperatore Xiaowen dalla dinastia Wei del nord (485 d.C.) con il proposito di ospitare un eminente monaco indiano di nome Batuo. Dopo 32 anni un altro monaco indiano, Bodhidarma (in cinese Ta Mo) si recò al tempio di Shaolin dove rimase in meditazione per 3 anni nella grotta che sta sotto la cima Wuru. Quando l'azione di ricerca fu completata e Bodhidarma uscì dalla grotta, lo Zen vide la luce.

Divenuti suoi discepoli i monaci del Tempio sedevano per lungo tempo in meditazione (ovvero la via essenziale verso l'illuminazione) divenendo sempre più deboli nel corpo, facile preda del sonno e di aggressioni esterne. Per ovviare a questo, imitarono i movimenti degli animali e le attività della gente creando così un'arte marziale per muovere ossa e muscoli e rafforzare la salute. Poiché i monaci, di generazione in generazione non smisero mai di allenarsi, raggiunsero una tecnica marziale molto elevata coltivando abilità straordinarie, incredibili agli occhi della gente comune. Inoltre grazie all'ambiente che è tutt'ora tra i più pittoreschi in Cina, i monaci potevano studiare quello che chiamavano "Kung Fu di Shaolin" sottoponendolo a continue ricerche. Allievi intelligenti e ben disciplinati avevano molto tempo per imparare e potevano giovarsi dell'esperienza dei maestri più abili. I loro progressi si accumulavano a quelli della generazione successiva di modo che i maestri potessero aggiungere nuove tecniche e nuove abilità al loro repertorio che si ampliò a tal punto che divenne impossibile apprenderlo per intero nel corso di una vita.

Il Kung Fu Shaolin

Lo Shàolín Kung-fu (少林功夫) è un sistema marziale tradizionale sviluppatosi nell’ambiente culturale buddhista del Tempio Shàolín (少林寺) situato sul monte Sōngshān (嵩山) in Cina. Esso si basa sulla credenza nel potere soprannaturale del buddhismo Chán (禅), di cui riflette pienamente la saggezza. Per questo motivo l’UNESCO ha dichiarato che le discipline praticate dai monaci del Tempio Shàolín, sono “Patrimonio Culturale dell’Umanità” perché rappresentano la massima forma di espressione delle arti marziali.

Il Kung Fu Shaolin si basa su vari tipi di pratiche:

  • il combattimento a mani nude (Sanda)
  • lo studio delle leve articolari e dei punti vitali (Qin Na)
  • la pratica delle forme (Tao Lu)
  • la pratica con le armi
  • lo studio degli stili imitativi
  • l'allenamento fisico

Il Qi Gong

Il QI GONG è la forma più semplice, ma sicuramente non la più superficiale, delle discipline marziali interne e fu sviluppato dai monaci del tempio circa 1500 anni fa. È, infatti, attraverso l'esercizio del QI GONG che si sviluppa la forza necessaria per praticare le altre arti marziali. Il QI GONG, il cui nome tradotto significa "lavorare con l'energia", ha come obiettivo quello di coltivare il " QI " cioè sviluppare una forza vitale che aiuta a migliorare la salute e le capacità fisiche umane, infatti, il QI GONG si divide in QI GONG curativo per migliorare in salute e QI GONG duro per portare il " QI " cioè l'energia in un determinato punto del corpo per renderlo sopra la normale capacita umana. È la radice più profonda e originale della Medicina Tradizionale Cinese e costituisce una tecnica terapeutica e preventiva naturale, sviluppatasi su una materia di studio profonda. Il Qi Gong, infatti, rappresenta una somma di conoscenze di caratteristiche, leggi "segrete" della natura; Per la medicina Cinese alla base della nostra salute vi è l'energia del corpo umano; solitamente, quando il nostro sistema immunitario è alto, noi siamo in piena forza, ma quando diminuisce, diventiamo vulnerabili. L'esistenza di tutte le cellule del corpo dipende dall'energia vitale ed è questa che mantiene le cellule del corpo costantemente al lavoro per la riproduzione e rigenerazione.

Sifu Shi Yan Ti

Shi Yan Ti è stato nominato Monaco Guerriero Shaolin sotto il Venerabile Abate Shi YongXin al Tempio di Shaolin agli inizi degli anni 2000. E' nato nella provincia di Henan nel 1984. Vedendo il padre a praticare il kung fu si è interessato alle arti marziali in tenera età. Amava così tanto che ha deciso di andare al Tempio di Shaolin. E' stato selezionato dai monaci del Tempio nel 2002 ed ha iniziato l'allenamento sotto l'abate Shi YongXin che è rimasto il suo Maestro diretto sino ad oggi.

L'abate ha insegnato molto a Yan Ti, e realizzare il potenziale del suo discepolo, lo mandò all'Università di Nanchino nel 2008 dove potè studiare le religioni del mondo e la filosofia. Ha anche superato gli esami per diventare un bhikkhu (monaco buddista ordinato)ed è stato ordinato presso il Tempio Shaolin nel 2007.

Ma non era ancora abbastanza. Shi Yan Ti  ha voluto fare di più. Così, mentre ancora non aveva finito i suoi studi a Nanchino, il governo cinese gli ha concesso l'accesso alla Singapore University, dove ha iniziato nel 2009. Con l'approvazione dell'abate, ha continuato a studiare il buddismo, inglese, società e della scienza per due anni.

Fonte: www.shaolinyanti.com