Difesa Personale Femminile

NON PIU’ VITTIME, MA DEGNE AVVERSARIE!
I motivi per cui si deve affrontare l’argomento dell’autodifesa femminile sono davvero moltissimi: pensiamo alle rapine, alle liti per motivi di vicinato, alle aggressioni in famiglia o per motivi di traffico; senza pensare al fatto che a queste motivazioni, ovviamente, si aggiunge il fenomeno odioso (e complesso) della violenza sessuale e di genere.
Di solito si attribuisce alla donna un gap fisico e psicologico soprattutto nei confronti dell'aggressore maschio. Quando ci si chiede se una donna può essere in grado di difendersi in una situazione di pericolo, la prima ovvia domanda che, in genere, ci si pone è "difendersi da chi, da cosa?", ma in realtà la vera domanda dovrebbe essere:” difendersi come e quando?”.
Il primo dei motivi che rendono un donna un soggetto vulnerabile è il fatto che spesso ci si sente “vittime”, ma che cosa è una vittima? Rispondere a questa domanda è complesso, ma proviamo ad elencare alcune delle caratteristiche di una vittima per capire se sono tanto lontane dal modo di essere quotidiano: per esempio la sensazione di impotenza, quante volte si sentono dire farsi del tipo: ”è troppo forte per me, non portò mai contrastarlo.”, oppure la sensazione di paura che si ha davanti un aggressore: “ e se mi colpisce? E se è armato? E se scopre dove abito?”; quante volte, parlando di violenza domestica, si sente dire: “è stata colpa mia, è difficile avere a che fare con me, lui è un brav’uomo”, oppure: “sono caduta” o ancora: “ho sbattuto”; ecco il senso di colpa e la sensazione di vergogna che si prova sono tra quelle caratteristiche che delineano una vittima.
Non si può essere supereroi invincibili, ma si può cominciare a difendersi smettendo di essere vittima, addestrandosi sia sul piano fisico che sul piano mentale, allenandosi con tecniche specifiche e diventando consapevoli delle proprie capacità, trasformandosi, così, in valide avversarie capaci di far fronte a situazioni pericolose.
Le statistiche dicono che molti aggressori spesso rinunciano quando incontrano una forte ed inaspettata resistenza, non importa quanto efficace.

la tecnica

Il programma di Difesa Personale Femminile nasce dall'esperienza dei docenti della Strix Combat Academy in varie discipline e stili. Non si tratta, infatti, di un vero e proprio stile basato su determinate tecniche bensì un sistema fondato su movimenti semplici ed istintivi che possano essere alla portata di chiunque (anche senza un precedente addestramento). Si imparerà come difendere se stessi da aggressioni fisiche quali percosse, prese, tentativi di violenza e rapine. Si analizzeranno situazioni reali attraverso la creazione di scenari in cui si imparerà come comportarsi ad esempio in caso di effrazione, oppure in una zona affollata, ecc. Ma, cosa più importante, si imparerà a gestire le situazioni sotto stress.